Racconti in valigia: l’importante è il viaggio, non solo la meta

Poco tempo fa gli amici si Rolling Pandas ci hanno chiesto di parlare del nostro lavoro per un blog di viaggi. Vi racconto come è andata.

Mi scrivono una serie di domande ma inizialmente non so bene che cosa rispondere: è strano parlare di quel che faccio… poi mi vengono in mente tantissime cose e mi rendo conto che per rispondere devo fare ordine nelle idee. Non vi dico quando ho dovuto cercare le foto… ecco che ritornano alla mente momenti gioiosi, persone speciali, luoghi unici, ma anche disavventure e scopro quanto sono cresciuta personalmente oltre che professionalmente. Alla fine come al solito non sono rimasta senza parole… e pensare che da piccola ero timida!

Campo Imperatore, uno dei miei luoghi del cuore.

Ne è uscita una bella intervista, che trovate integralmente qui , cosa ne pensate?

Ecco alcuni passaggi:

Ai camminatori alle prime armi consiglierei di affidarsi a una guida competente, di non far da soli, soprattutto per chi non si è mai mosso in natura, specialmente in montagna. Potrebbero incorrere in a brutte esperienze che non gli farebbero apprezzare il cammino intrapreso.

Alpe Artignaga, montagne biellesi

Il Parco nazionale del Gran Sasso e monti della Laga in Abruzzo è una terra ricchissima di contrasti, tutta da scoprire, dagli spazi sconfinati al ghiacciaio più a sud d’Europa. E’ uno di quei luoghi da percorrere lentamente per riempirsi il cuore di spazi e silenzi e bellezza. Spesso inizi un cammino in pochi e subito trovi qualcuno con cui chiacchierare e camminare. Per una piemontese questo è incredibile!