Viaggio a piedi tra i laghi del Piemonte

In by Diletta


Mappa non disponibile

Data e orario
Data - 21/06/2021 - 27/06/2021
0:00

Categorie

Sul cammino di san Carlo Borromeo

Risalgono al lontano 1547 le testimonianze di un primo pellegrinaggio dal Sacro Monte di Orta al Sacro Monte di Varallo, compiuto da frate Bernardino Colombo. Con tutta probabilità, i numerosi viaggi a piedi intrapresi da San Carlo Borromeo tra il 1578 e il 1584 ricalcano questo antico percorso.
Sono passati quasi 500 anni e oggi il Cammino di San Carlo è un itinerario storico-devozionale in Alto Piemonte che da Arona arriva a Viverone.

Cammino devozionale ma non solo

Oltre ai tre Sacri Monti si incontrano santuari minori, luoghi di culto, piccoli borghi, ecomusei, laghi e paesaggi montani dal fascino intatto. Nato da un’idea di Franco Grosso, nell’ambito del progetto “Le Valli della Fede”, la prima edizione organizzata del pellegrinaggio risale a giugno 2010. Il sentiero unisce il Cammino di Santiago e la Via Francigena attraverso una rete di percorsi escursionisti e devozionali.

La nostra idea di viaggio a piedi

Noi ne percorreremo una parte, in 7 tappe, dal Lago Maggiore fino al santuario di san Giovanni in valle Cervo, passando dal lago d’Orta, Varallo Sesia, Guardabosone , Coggiola. Toccheremo i sacri monti di Orta e Varallo, siti UNESCO. Passeremo dall’Oasi Zegna, Trivero, per arrivare a Pettinengo e infine in valle Cervo.

Passeggeremo tra boschi, pascoli, piccoli paesi, molti santuari e cappelle devozionali.

Questo viaggio a piedi è un percorso alla portata di tutti, dolce, privo di dislivelli importanti è pensato per chi apprezza un turismo lento. Si svolge su ampi e frequentati sentieri, con pochi tratti su asfalto.

E’ il paesaggio, talvolta elaborato e modificato dall’uomo, il protagonista di questo viaggio. Stupisce più del cammino, per il suo variare continuo e per la sua diversità ambientale, composta dai grandi laghi prealpini (Maggiore, Orta e Viverone), da piccoli laghi, sorgenti e torrenti di acqua fresca, dalle vallate verdi della Valsesia e quelle del Biellese.

Il Cammino tocca paesi e borgate alpine, parchi naturali e giardini, l’Oasi Zegna, diversi ecomusei che fanno riferimento alla cultura materiale locale, ma anche alle storie di impresa e di lavoro caratteristiche delle operose vallate laniere e meccaniche del Biellese, della Valsesia e del Cusio.

Sarà un viaggio accompagnato e organizzato da una guida escursionistica ambientale, con la direzione tecnica di Viaggi e Miraggi e la collaborazione con Wool Travel Experience

prestissimo i dettagli giorno per giorno!